sportello polifunzionale per il cittadino

sei in:   home | facile | elettorale
Elettorale
questa è la scheda informativa
vai alle modalità di esecuzione
Scheda ...
   
comprimi tutto

Elezioni europee ed amministrative del 6 e 7 giugno 2009

Descrizione

La consultazione popolare riguarda

  • i rappresentanti dell’Italia al parlamento europeo
  • il presidente della provincia ed il consiglio provinciale
  • l’elezione del sindaco e del consiglio comunale.

Le operazioni di votazione si svolgono

  • dalle ore 15.00 alle ore 22.00 di sabato 6.6.2009
  • dalle ore 7.00 alle ore 22.00 di domenica 7.6.2009

Le operazioni di riscontro e scrutinio si svolgono

  • dalle ore 22.00 di domenica 7.6.2009, per le elezioni europee
  • dalle ore 14.00 di lunedì 8.6.2009, per le elezioni amministrative

Requisiti d’accesso
  • Cittadino italiano residente nel comune
    • Europee: vota
    • Provinciali: vota
    • Comunali: vota
  • Cittadino italiano AIRE
    • residente in paese della Comunità europea
      • Europee: vota al seggio presso il consolato, con l’apposito certificato [2], oppure in Italia, presso il proprio comune. In tale ultimo caso deve consegnare al comune il certificato in suo possesso e chiedere specifica autorizzazione al sindaco (articolo 38, comma 2, legge n. 18 del 1979).
      • Provinciali: vota solo presso il proprio comune. Riceve una cartolina-avviso [1].
      • Comunali: vota solo presso il proprio comune. Riceve una cartolina-avviso [1].
    • residente in paese NON appartenente alla Comunità europea
      • Europee: vota solo in Italia, presso il proprio comune. Riceve una cartolina-avviso [1].
      • Provinciali: vota solo in Italia, presso il proprio comune. Riceve una cartolina-avviso [1].
      • Comunali: vota solo in Italia, presso il proprio comune. Riceve una cartolina-avviso [1].
  • Cittadino straniero, comunitario, residente nel comune, di 18 anni o più, con diritto di voto nel paese di origine
    • Europee: vota per i rappresentanti dell’Italia, se entro il termine di legge (16.3.2009) presenta specifica domanda di iscrizione nella lista speciale per le europee. Se già ivi iscritto in occasione di precedente consultazione, non deve rifare la domanda.
    • Provinciali: non vota.
    • Comunali: vota, se entro il termine di legge (28.4.2009) presenta specifica domanda di iscrizione nella lista speciale per le comunali. Se già ivi iscritto in occasione di precedente consultazione, non deve rifare la domanda.
  • Cittadino straniero, NON comunitario, residente nel comune
    • Europee: non vota.
    • Provinciali: non vota.
    • Comunali: non vota.

Gli elettori ricoverati in luoghi di cura ed impediti possono votare nei seggi costituiti presso tali strutture. A tal fine presentano richiesta corredata di attestazione di ricovero.

Documenti da presentare o allegare

Per votare i cittadini devono recarsi al seggio con la carta d’identità e la tessera elettorale.

A chi rivolgersi

Rivolgersi a “Facile”, sportello polifunzionale per i cittadini

  • Ufficio elettorale - fax 059.899430
    piazza Vittorio Emanuele II, n. 1 - 41011 Campogalliano (MO)
    Silvia Ricchetti, tel. n. 059.899405, email: elettorale@comune.campogalliano.mo.it
    Valentino Casarini, tel. n. 059.899415, email: facile@comune.campogalliano.mo.it
    orari:
    • 8.00-14.00 martedì, mercoledì, venerdì (*)
    • chiuso lunedì e giovedì
    • 9.00-12.30 sabato

(*) Nel periodo estivo (luglio-agosto) chiusura anticipata alle ore 13.00

È utile sapere che...

Gli elettori ricoverati nei luoghi di cura possono votare negli stessi luoghi esclusivamente previa esibizione della tessera elettorale e dell’attestazione rilasciata dal sindaco concernente l’avvenuta inclusione negli elenchi dei degenti in ospedali e case di cura ammessi a votare nel luogo di ricovero.

Riferimenti normativi (attenzione: il testo delle norme collegate NON è ufficiale e potrebbe NON essere aggiornato)
  • DL 27.1.2009, n. 3, convertito in legge 25.3.2009, n. 26. Disposizioni urgenti per lo svolgimento nell’anno 2009 delle consultazioni elettorali e referendarie.
  • Circolare min. interno n. 2 del 22.1.2009. Esercizio del diritto di voto per l’elezione dei membri del parlamento europeo spettanti all’Italia da parte dei cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia.
  • Legge 21.12.2005, n. 270. Modifiche alle norme per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.
  • DPR 2.4.2003, n. 104. Regolamento di attuazione della legge 27 dicembre 2001, n. 459, recante disciplina per l’esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all’estero.
  • Legge 27.12.2001, n. 459. Norme per l’esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all’estero.
  • D.LGS. 8.8.2000, n. 267. Testo unico degli enti locali. Disponibile anche qui e qui.
  • Legge 23.2.1995, n. 43. Nuove norme per la elezione dei consigli delle regioni a statuto ordinario.
  • DL 24.6.1994, n. 408. Disposizioni urgenti in materia di elezioni al Parlamento europeo.
  • DPR 5.1.1994, n. 14. Regolamento di attuazione della legge 4 agosto 1993, n. 277, per l’elezione della Camera dei deputati.
  • D.LGS. 20.12.1993, n. 533. Testo unico delle leggi recanti norme per l’elezione del Senato della Repubblica.
  • Legge 4.8.1993, n. 277. Nuove norme per l’elezione della Camera dei deputati.
  • DPR 28.4.1993, n. 132. Regolamento di attuazione della legge 25 marzo 1993, n. 81 in materia di elezioni comunali e provinciali.
  • Legge 25.3.1993, n. 81. Elezione diretta del sindaco, del presidente della provincia, del consiglio comunale e del consiglio provinciale.
  • Legge 24.1.1979, n. 18. Elezione dei rappresentanti dell’Italia al Parlamento europeo. Vedansi anche le modifiche apportate con la legge 20.2.2009, n. 10.
  • Legge 25.5.1970, n. 352. Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo.
  • Legge 17.2.1968, n. 108. Norme per la elezione dei consigli regionali delle regioni a statuto normale.
  • DPR 16.5.1960, n. 570. Testo unico delle leggi per la composizione e la elezione degli organi delle amministrazioni comunali.
  • DPR 30.3.1957, n. 361. Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per l’elezione della Camera dei deputati.
  • Legge 8.3.1951, n. 122. Norme per la elezione dei consigli provinciali.
Schede correlate
Ultimo aggiornamento

Venerdì, 11 dicembre 2009

Note

[1] Cartolina-avviso che consente al cittadino italiano iscritto all’AIRE di poter rientrare in Italia per prendere parte al voto.

[2] Certificato elettorale per votare nei seggi istituiti “in loco” nel paese straniero (comunitario) di residenza.

Comune di Campogalliano - piazza Vittorio Emanuele II, 1 - CAP 41011 - protocollo@cert.comune.campogalliano.mo.it