Bando da 150 mila euro per l'installazione di sistemi di protezione. C'è tempo fino al 31 ottobre per presentare la domanda

 

È già online sul sito dell'Unione (www.terredargine.it) il “bando sicurezza” edizione 2021, l'opportunità che ormai da tre anni l'Unione delle Terre d’Argine riserva ai propri cittadini per aumentare il grado di protezione delle abitazioni. 

Antifurti, impianti di videosorveglianza, videocitofoni, serrature o porte di sicurezza, infatti, sono solo alcuni dei sistemi di sicurezza domestica installabili nelle proprie case grazie al sostegno di un fondo di 150 mila euro. Possono accedere ai contributi proprietari privati (anche affittuari) e  condomini (per le parti comuni dell'edificio) di stabili situati nel territorio dei quattro comuni dell'Unione.

 

Il bando ricopre gli interventi di installazione effettuati dal 1 novembre 2020 al 31 ottobre 2021. Il contributo erogato verrà calcolato nella misura massima del 50% del valore delle spese ammissibili, Iva compresa, sino a un massimo di 600 euro per le singole abitazioni e 1000 euro per le parti comuni dei condomini. In base all'ordine cronologico della data di presentazione delle domande, verrà predisposta una graduatoria a seguito della quale l'Unione provvederà ad assegnare le risorse fino a esaurimento dello stanziamento previsto dal bando. In caso di azzeramento del fondo, qualora non venisse aumentata la disponibilità, sarà considerato titolo preferenziale per la concessione del contributo il fatto di non aver ottenuto analogo finanziamento dall'Unione per la stessa unità immobiliare nel bando precedente.

Nelle due edizioni passate il totale delle domande presentate ammonta a 361 per il 2019 e 194 per il 2020, per una somma complessiva di 305 mila euro di contributi elargiti ai quattro Comuni.

 

C'è tempo fino al 31 ottobre 2021 per presentare le domande tramite la piattaforma digitale SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale) il cui percorso è indicato sulla home page del sito dell'Unione, nell'articolo dedicato. In alternativa, è possibile inoltrare la richiesta in forma cartacea compilando un apposito modello di domanda scaricabile sempre dal sito dell'Unione e disponibile anche negli  uffici della Polizia locale. Una volta compilata, la domanda dovrà essere inviata tramite PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure consegnata a mano presso l'Ufficio protocollo dell’Unione in una delle seguenti sedi: Comune di Carpi corso A. Pio n. 91; Comune di Campogalliano piazza Vittorio Emanuele II n. 1; Comune di Novi di Modena via Vittorio Veneto n. 16; Comune di Soliera via Garibaldi n. 48.

 

È possibile richiedere ulteriori informazioni sul bando rivolgendosi agli uffici di Polizia locale: o  scrivendo una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure recandosi in una delle seguenti sedi: Carpi via 3 Febbraio 2; Campogalliano piazza Vittorio Emanuele II 2; Soliera piazza Repubblica 1; Novi via Buonarroti 41.

 

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto