Descrizione

Attesta che l’alloggio rientra nei parametri minimi previsti dalla legge per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica,

è fornito di requisiti di e idoneità igienico-sanitari, è dotato di idoneità abitativa ed indica, in relazione alla superficie dello stesso, il numero delle persone che possono abitarvi.

Occorre a stranieri extracomunitari per pratiche relative a

 

  • Ricongiungimento familiare

°Legge n. 40 del 1998, articolo 27, comma 3, lett. A

°D.LGS. n. 286 del 1998, articolo 29, comma 3, lett. A

°DPR n. 394 del 1999, articolo 6, comma 1, lett. B

 

  • Contratto di soggiorno o rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato

°D.LGS. n. 286 del 1998, articolo 5-bis, comma 1, lett. A

°DPR n. 394 del 1999, articolo 8-bis, comma 1

°DPR n. 394 del 1999, articolo 13, comma 2-bis

 

  • Ingresso e soggiorno per lavoro autonomo

°D.LGS. n. 286 del 1998, articolo 26, comma 3

 

  •  Carta di soggiorno

°DPR n. 394 del 1999, articolo 16, comma 4, lett. B

 

  • Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

 °D.LGS. n. 286 del 1998, articolo 9, comma 1

 

Requisiti d’accesso

Inquilino o proprietario dell’alloggio cui si riferisce la richiesta.

 

Modulistica da utilizzare

Modello di domanda per il rilascio del certificato attestante l’idoneità dell’alloggio

Modello/facsimile di consenso da parte del titolare dell’immobile

 

Documenti da presentare o allegare

    Documentazione e dichiarazioni previste nel modulo di domanda

 

Adempimenti e costi a carico dell’interessato

    Pagamento della tariffa di 10,00 euro (cfr Tariffe per servizi a domanda individuale e servizi diversi)

    Assolvimento dell’imposta di bollo, sia sulla domanda (16,00 euro) sia sul certificato (16,00 euro)

 

Tempi

Rilascio del certificato entro 30 giorni dalla data di acquisizione della domanda.

Il certificato vale 3 mesi.

 

Riferimenti normativi (attenzione: il testo delle norme collegate NON è ufficiale e potrebbe NON essere aggiornato)

°Delibera di Giunta comunale n. 127 del 28 dicembre 2016. Attestazione di idoneità dell’alloggio per cittadini stranieri non comunitari - approvazione modalità di rilascio.

°Circolare Min. interno 3462 del 21.5.2012. Nuove disposizioni in materia di certificazioni e di documenti d’identità.

°Circolare Min. interno n. 3/12 del 17.4.2012. Ambito di applicazione delle novelle introdotte dall’art. 15, l. 183 del 2011 in materia di certificazione.

°Circolare Min. interno n. 7170 del 18.11.2009. Legge 15 luglio 2009, n. 94 recante “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica”.

°Legge regionale dell’Emilia Romagna 8.8.2001, n. 24. Disciplina generale dell’intervento pubblico nel settore abitativo.

°DPR 31.8.1999, n. 394. Regolamento recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell’art. 1, comma 6, del D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286. Anche qui

°Articolo 6, comma 1, lett. B. Per ricongiungimento familiare: alloggio conforme ai requisiti igienico-sanitari, dotato di idoneità abitativa, accertati dai competenti uffici comunali.

°Articolo 8-bis, comma 1. Per contratto di soggiorno per lavoro subordinato: alloggio fornito di requisiti di abitabilità e idoneità igienico sanitaria, o che rientri nei parametri previsti dal testo unico D.LGS. n. 286 del 1998.

°Articolo 13, comma 2-bis. Per rinnovo del permesso di soggiorno: alloggio per il lavoratore che rientri nei parametri minimi previsti dalla legge per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

°Articolo 16, comma 4, lettera B. Per carta di soggiorno relativa ai familiari: alloggio conforme ai requisiti igienico-sanitari, dotato di idoneità abitativa, accertati dai competenti uffici comunali.

  • DLGS 25-7-1998 n. 286. Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Disponibile anche qui.

°Articolo 5-bis, comma 1, lettera A. Per contratto di soggiorno per lavoro subordinato: alloggio per il lavoratore che rientri nei parametri minimi previsti dalla legge per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica

°Articolo 9, comma 1. Per permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo: alloggio idoneo che rientri nei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

°Articolo 26, comma 3. Per ingresso e soggiorno per lavoro autonomo: idonea sistemazione alloggiativa.

°Articolo 29, comma 3, lettera A. Per ricongiungimento familiare: alloggio conforme ai requisiti igienico-sanitari, dotato di idoneità abitativa, accertati dai competenti uffici comunali.

  • Legge 6.3.1998, n. 40. Disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero.

            °Articolo 27, comma 3, lett. A. Per ricongiungimento familiare: alloggio che rientri nei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

  • DM 5.7.1975. Modificazioni alle istruzioni ministeriali 20 giugno 1896, relativamente all'altezza minima ed ai requisiti igienico-sanitari principali dei locali di abitazione.

 

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto